AstraZeneca prevede di consegnare meno della metà dei vaccini promessi all’Europa nel secondo trimestre

AstraZeneca prevede di consegnare meno della metà dei vaccini COVID-19 che aveva promesso secondo contratto di fornitura all’Unione europea nel secondo trimestre secondo quanto riportato dalla Reuters.

Il calo arriva dopo una forte riduzione delle forniture nel primo trimestre e potrebbe colpire la capacità dell’UE di raggiungere il suo obiettivo di vaccinare il 70% degli adulti entro l’estate.

Il contratto di AstraZeneca con l’UE, che è trapelato la scorsa settimana,  prevede che l’azienda fornisca 180 milioni di dosi al blocco di 27 nazioni nel secondo trimestre.



In questo articolo: