Sequestrata villa a Vezza d’Alba: è stata comprata con i proventi del traffico di droga

I militari della guardia di finanza di Bra hanno sequestrato una villa a Vezza d’Alba, nel Cuneese che, secondo le indagini, sarebbe stata acquistata con denaro derivante dal traffico di droga.

Nell’abitazione vive un uomo, indagato dalla Procura di Asti nell’ambito dell’indagine, ma la villa risulta di proprietà della compagna che aveva ricevuto i soldi per l’acquisto dell’immobile e la sua ristrutturazione “attraverso una donazione simulata realizzata in territorio albanese”.

Secondo la guardia di finanza si tratta di auto riciclaggio internazionale. Il sequestro è legato a una complessa indagine condotta dalla Procura di Asti che nei giorni scorsi ha emesso 24 misure cautelari per un gruppo di albanesi accusati di traffico di stupefacenti.



In questo articolo: