Il generale Figliuolo a Torino per inaugurare l’hub per i vaccini anti Covid del Lingotto

Taglio del nastro questo pomeriggio, mercoledì 14 aprile, per il nuovo Centro vaccinale anti Covid del Lingotto. All’inaugurazione presente il generale Figliuolo, arrivato all’aeroporto Caselle di Torino elicottero dalla valle d’Aosta. Presenti, tra gli altri, il Governatore del Piemotne, Alberto Cirio, l’assessore alla Sanità, Luigi Icardi, e la sindaca di Torino, Chiara Appendino.

L’hub, predisposto con 20 linee, ha una potenzialità di 1.500 somministrazioni al giorno.  Sarà operativo dalle 8 alle 20, capace di sostenere tra le 1.200 alle 1.500 vaccinazioni giornaliere. L’hub vaccinale si estende sotto il centro commerciale 8Gallery al piano terra con doppio ingresso, su via Nizza per le persone a piedi e sul retro in via Mattè Trucco, vicino all’Oval Lingotto per chi arriva con l’auto.

Dopo la visita al centro del Lingotto il generale Figliolo visiterà quello alla Reale Mutua, prossimo all’apertura.

“Ho ricevuto una chiamata dal premier Draghi che mi ha comunicato l’arrivo per Europa in questo trimestre di 50 milioni di dosi Pfizer in più – ha detto Figliuolo in visita al Polo vaccinale di Aosta -. Per l’Italia vuol dire oltre 670.000 dosi in più ad aprile, 2 milioni e 150.000 dosi in più a maggio e oltre 4 milioni di dosi in più a giugno. Finalmente una bella notizia. Il piano va avanti così come l’avevo strutturato, per questo sono davvero contento”.
“Dobbiamo continuare su questa strada – ha continuato -. Dopo gli over 80, toccherà agli over 70 e poi si vede. Con l’afflusso massiccio di dosi vaccinali riusciremo ad aprire alle classi produttive e il Paese ne esce, ne esce più forte di prima”.