Juventus: aumento di capitale da 400 milioni per coprire le perdite dovute alla pandemia

La pandemia da coronavirus covid-19 ha generato una crisi economica mondiale paragonabile alla crisi del dopo guerra o alla crisi del 1929, creando non pochi problemi anche a realtà come quelle del calcio, una delle industrie produttive maggiori in Italia. Questo è evidente anche dal recente aumento di capitale approvato nella giornata di ieri dalla Juventus, la società calcistica sicuramente con più disponibilità economiche oggi in Italia, di ben 400 milioni di euro per far fronte alle perdite dovute alla pandemia.

Così si legge in un comunicato ufficiale pubblicato sul sito ufficiale della società bianconera:

“Il CdA esamina gli impatti della pandemia sui tre esercizi 2019/22, stimabili ad oggi in euro 320 milioni complessivi quali effetti economici negativi diretti ed indiretti. A sostegno del piano, che, a causa della pandemia, sarà oggetto di revisione nel primo semestre dell’esercizio 2021/22, il CdA ha definito le linee guida di un rafforzamento patrimoniale mediante aumento di capitale sociale fino a euro 400 milioni.
Conferimento di deleghe relative all’Area Football al Consigliere di Amministrazione Maurizio Arrivabene”



In questo articolo: