Uccide il marito e chiama i carabinieri: ero stufa di anni di violenza

Una donna di 60 anni di Borghetto Borbera ha chiamato i carabinieri nella giornata di domenica 11 luglio annunciando di aver ucciso il marito. Quando i militari sono arrivati nell’abitazione hanno trovato l’uomo, 64 anni, con chiari segni di stranglamento. La donna ha detto di averlo prima sedato e poi strangolato.

L’uomo si era presentato al pronto soccorso nel pomeriggio per alcune ferite dovute, così ha raccontato, ad una lite con la moglie, poi è tornato a casa, dove è stato ucciso.

La donna ha raccontato di essere stanca delle violenze e maltrattamenti subiti nel corso degli anni da lei e dal figlio. Indaga la procura di Alessandria. La donna è stata sottoposta a fermo di indiziato di delitto ed è in carcere a Torino. Sono intervenuti i carabinieri anche con la Sezione Investigazioni Scientifiche del Nucleo investigativo del Reparto Operativo di Alessandria.



In questo articolo: