Giovedì 16 a Torino l’inaugurazione della riqualificazione artistica del porticato e degli arredi urbani di via Anglesio

Nella giornata di giovedì 16 settembre a Torino, il Museo d’Arte Urbana e l’Accademia Albertina presentano l’inaugurazione del completamento della riqualificazione artistica del porticato e degli arredi urbani di via Anglesio 25, quartiere Barca. Via Anglesio è un luogo di ritrovo ed aggregazione cui i cittadini tengono molto, con un porticato che ospita sedi di associazioni ed un giardino con chiosco che ha adottato da tempo una inedita copia di animali allo stato libero: un gallo ed una gallina.

Purtroppo negli ultimi anni l’incuria ha decretato un degrado architettonico ed estetico, cui si è pensato di porre rimedio tramite la creatività artistica ed il colore.
Nel 2019 gli studenti dell’Accademia Albertina, coordinati dal Prof. Leonardi, e dal responsabile operativo della Didattica del Museo d’Arte Urbana Vito Navolio, ascoltate le voci dei cittadini, hanno realizzato, su muri, colonne, panchine e saracinesche, opere che raccolgono la storia e la suggestione del luogo donandogli, tramite l’arte, nuova vita.

Nell’estate 2021 Vito Navolio, e due giovani artisti diplomati all’Albertina, Margherita Bobini e Andrea Gritti, hanno completato l’opera intervenendo sulle parti mancanti, colonne e panchine , con temi ispirati all’universo naturale.
Alcuni cittadini abituali frequentatori del luogo hanno contribuito alla realizzazione tecnica delle opere, fornendo un esempio della autentica dimensione dell’arte pubblica condivisa e partecipata.