Bollettino Iss settimanale: il Covid in Italia è sotto controllo

Continuano ad essere buoni i dati del Monitoraggio settimanale a cura dell’Iss per quanto riguarda il Covid in Italia. L’incidenza dei contagi settimanali passa da 37 a 34 mentre l’indice di contagiosità, l’Rt nazionale, è fermo allo 0.83, come la scorsa settimana.

Sono 4 le Regioni classificate a rischio moderato: Basilicata, Trentino, Alto Adige e Valle d’Aosta. Tutte le altre, Piemonte compreso, restano a rischio basso.

Diminuiscono i nuovi casi non associati a catene di trasmissione (5.903 contro i 7.070 della settimana precedente), come pure la percetuale di casi rilevati attraverso l’attività di tracciamento dei contatti (33% rispetto al 34% la scorsa settimana). È in aumento invece la percentuale dei casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi (47% contro il 45%). Resta stabile la percentuale di casi diagnosticata attraverso attività di screening al 21%.

Nell’ultima settimana sono calati per la quinta settimana consecutiva, i nuovi casi di Covid-19 in valore assoluto (21.060 rispetto a 23.159 della settimana precedente, -9%), così come scendono dell’8,5% le persone in isolamento domiciliare (86.898 rispetto a 94.995) e i decessi, passati da 311 a 386.

Infine ulteriore calo dei posti letto occupati da pazienti Covid-19, che scendono del 13,2% in area medica e del 5,7% in terapia intensiva. A livello nazionale il tasso di occupazione rimane basso (4,9% in area medica e 4,2% in area critica) e nessuna Regione supera le soglie del 15% per l’area medica e del 10% per quella critica.



In questo articolo: