Il piccolo Eitan tornerà in Italia, respinto l’appello del nonno Shmuel Peleg

Nella giornata di oggi, lunedì 29 novembre, la Corte Suprema israeliana ha rigettato il ricorso di Shmuel Peleg, nonno di Eitan Biran, il piccolo quindi tornerà in Italia.
A rendere nota la sentenza è stata la famiglia di Eitan, sentenza che ha stabilito che il bambino dovrà tornare in Italia come disposto dalle prime due sentenze israeliane.
Nella sentenza la Corte sostiene come il minore ha «vissuto in Italia quasi tutta la sua vita» e quindi non lo si può allontanare dalla «sua residenza abituale». Il nonno, prosegue la sentenza, «non ha fornito una motivazione valida per cui il ritorno in Italia possa provocare al piccolo un danno psichico o fisico».