La Regione Piemonte aumenta la dotazione di gasolio agricolo a prezzo agevolato per alcune colture

La Regione Piemonte aumenta l’assegnazione di gasolio agricolo a prezzo agevolato per alcune lavorazioni, rispondendo ad una necessità espressa dal comparto agricolo piemontese nel corso del 2021.

Il provvedimento, approvato oggi dalla Giunta regionale su indicazione dell’assessore all’Agricoltura e Cibo Marco Protopapa, indica nello specifico un incremento:

– per la lavorazione del terreno per la coltura “pioppeto” (per la quale si precisa inoltre che l’agevolazione è concessa per giovani impianti fino a 4 anni di età);

– per la lavorazione diserbo/trattamenti delle colture “Nocciolo, Noce da frutto e frutta a guscio”, “Vite”;

– per la lavorazione erpicatura di alcune colture, principalmente i seminativi, in caso di presenza di terreni classificati come tenaci sulla base della Carta della tenacità delle terre, prodotta da IPLA per conto di Regione Piemonte.

– per le attività di riscaldamento delle serre delle colture orticole e floricole, considerando che i mesi di riscaldamento per le colture orticole passano da 3 a 4 e per le colture floricole passano da 4 a 5.

Sul bollettino ufficiale della Regione BUR e sulla pagina di servizi online della Regione Piemonte dei Buoni carburanti UMA https://servizi.regione.piemonte.it/catalogo/uma-buoni-carburante verranno pubblicate le nuove tabelle regionali per il calcolo delle assegnazioni del gasolio agricolo agevolato.

“Con il provvedimento approvato oggi dalla Giunta regionale è’ in arrivo un ulteriore sostegno diretto alle aziende agricole piemontesi. Viene definito un incremento della dotazione del gasolio agricolo a prezzo agevolato in risposta al maggior consumo legato ad alcune produzioni in particolare, consumo dovuto alla lavorazione del terreno e per garantire il riscaldamento delle serre, come segnalato dagli stessi agricoltori”, dichiara l’assessore regionale Marco Protopapa.