Basket, Serie A1: Derthona sconfitta in casa contro Pesaro per 70-86

Sconfitta per la Bertram Derthona al PalaEnergica Paolo Ferraris contro Pesaro, finisce 70-86. Partita che Pesaro ha meritato di vincere perché ha giocato una pallacanestro migliore dei tortonesi e ha condotto la gara fin dalle prime battute, giocando con energia e lucidità. La squadra allenata da coach Ramondino prova a più riprese a ridurre il divario con gli avversari, ma la VL riesce a respingere ogni tentativo di rimonta e a vincere.

Primo quarto complesso per la Bertram Derthona, che subisce la precisione offensiva degli avversari. Al termine dei dieci minuti iniziali Pesaro conduce 11-22. Nella seconda frazione i bianconeri provano ad accorciare il divario accumulato, ma la formazione allenata da Banchi mantiene lucidità e dilata il proprio margine: all’intervallo il parziale è 31-48.

Al rientro dagli spogliatoi, la VL allunga ulteriormente, superando i 20 punti di vantaggio (31-52), prima del tentativo di rientro della Bertram, che arriva fino al -14 (46-60) al 27’. Nelle battute conclusive della frazione, Pesaro piazza un nuovo break che vale il 49-68 del 30’. Nell’ultimo quarto il Derthona prova ad accendersi con due triple di Filloy, che riducono il gap, prima che la squadra ospite trovi tre canestri importanti che riallontanano la Bertram (61-77 al 35’). Alla sirena il finale è 70-86.

Così coach Marco Ramondino al termine della gara: “La partita è stata condotta da Pesaro dall’inizio alla fine, gli diamo atto di avere meritato la vittoria per intensità, contenuti e presenza che hanno avuto. Siamo stati poco lucidi e brillanti, abbiamo fatto fatica a fare le cose, c’è stata poca energia: è stata una commistione di aspetti che ci sono mancati. La gara è stata decisamente indirizzata nel primo tempo dalla nostra incapacità di essere presenti in alcuni possessi difensivi che ci sono costati 8-10 punti negli ultimi secondi delle azioni. Nelle ultime due partite abbiamo poche energie a cui attingere, se ne può uscire cercando di fare una gestione settimanale intelligente, resistendo e affidandoci al carattere dei nostri giocatori che sono sicuro ci daranno delle risposte”.



In questo articolo: