Novara: arrestate cinque persone per maxi truffa del reddito di cittadinanza per 21.5 milioni di euro

La Guardia di Finanza di Novara congiuntamente a quella di Cremona ha arrestato altre 5 persone all’interno della maxi inchiesta che ha visto già 24 provvedimenti restrittivi per la maxi truffa del reddito di cittadinanza.
Le persone fermate sono accusate di aver creato all’erario un danno da oltre 21,5 milioni di euro in poco più di un anno.
I truffatori si procuravano i falsi documenti delle persone che intendevano fare richiesta del sussidio, pur non avendone diritto e presentavano poi questa presso i Caf per inoltrare le domande. Sono state contate circa 10 mila domande presentate con falsa documentazione nei vari caf e patronati. In seguito con dei falsi documenti di identità e falsi codici fiscali si recavano presso gli uffici postali riuscendo con l’inganno a farsi consegnare le carte contenenti i soldi del sussidio.