Omicidio di Valenza, condannato all’ergastolo in appello per aver ucciso a martellate la compagna

La Corte D’Assise d’Appello di Torino ha confermato la condanna all’ergastolo per Michele Venturelli, l’orafo 48enne che uccise nel gennaio 2020 a Valenza la compagna Ambra Pregnolato di 41 anni. Ricercato dalle forze dell’ordine nei primi momenti dopo l’omicidio, l’uomo, dopo un tentato suicidio, aveva poi confessato il delitto, per motivi passionali. La donna, infatti, aveva avuto un ripensamento riguardo lasciare il marito per intraprendere una convivenza con Venturelli e lui preso dal raptus l’aveva presa a martellate fino ad ucciderla. La difesa di Venturelli, assistito dall’avvocato Vincenzo Coluccio, ha già annunciato la volontà di fare ricorso in Cassazione.



In questo articolo: