Ragazza di 16 anni picchiata dal patrigno perchè voleva vaccinarsi contro il Covid

Un uomo di 40 anni andrà a processo a Torino per maltrattamenti in famiglia con l’accusa di aver picchiato la figlia sedicenne della sua compagna. A denunciare quanto avvenuto è stata proprio la ragazza, che ha raccontato ai carabineri di esere stata picchiata perchè lei avrebbe voluto vaccinarsi contro il covid-19 mentre madre patrigno hanno cercato di impedirglielo.

I fatti risalgono all’autunno 2021, quando la ragazza era finita in ospedale per le ferite ed era stata poi dimessa con una prognosi di diei giorni. La sedicenne è stata accompagnata in questura dal padre, a cui aveva racontato quanto accaduto.