Rubano i dati dei conti corrente con una falsa home page della banca di Asti

Prima hanno creato una falsa home page della Cassa di Risparmio di Asti; poi tramite invio di sms di phishing, sono riusciti a sottrarre i dati di 4 clienti astigiani; infine, con una telefonata, si sono fatti dare il codice otp per poter effettuare prelievi non autorizzati.

La Squadra Mobile della questura di Asti ha identificato tre truffatori riusciti a impossessarsi dell’home banking di numerosi clienti della Banca di Asti. Il gruppo era formato da tre ragazzi di Napoli di circa 20 anni per cui è stato chiesto l’obbligo di dimora nel capoluogo campano.

La base gestionale aveva sede a Napoli, mentre i tre si recavano sul territorio astigiano per compiere i prelievi: quattro da 2mila euro ciascuno, per un importo di 8mila euro. I reati contestati sono quelli di frode informatica, ricettazione in concorso e uso illecito di carte.
Due di loro avevano precedenti.



In questo articolo: