In arrivo il bonus padri: 800 euro per chi non riesce a versare l’assegno di mantenimento

In Italia sta per arrivare il bonus padri. Il bonus da 800 euro che andrà a tutti quei padri che non hanno la disponibilità e la possibilità di poter passare l’assegno di mantenimento per i propri figli a causa di un reddito basso causato dalla pandemia da covid 19.
Per poter diventare effettivo a tutti gli effetti si aspettano le firme dei ministri Marta Cartabia, della Giustizia, Elena Bonetti alle Pari opportunità e famiglia, e dal ministro all’Economia Daniele Franco.

Gli aventi diritto agli 800 euro per un anno saranno quei padri che, si legge nel testo, “devono provvedere al mantenimento proprio e dei figli minori, nonché dei figli maggiorenni portatori di handicap grave, conviventi, che non abbia ricevuto, del tutto o in parte, l’assegno di mantenimento a causa dell’inadempienza del genitore”.
Per poter beneficiare del bonus il reddito del genitore deve essere «inferiore o uguale» a 8.174 euro nell’anno in cui si chiede. Il genitore per poter accedere al bonus deve aver “ridotto o sospeso la propria attività lavorativa a decorrere dall’8 marzo 2020 per una durata minima di 90 giorno o per una riduzione del reddito di almeno il 30% rispetto a quello percepito nel 2019”.