Torino, evade dai domiciliari perché non sopporta la compagna del papà: “E’ Insopportabile”

Dopo 4 mesi ha pensato bene di evadere dai domiciliari che il Tribunale di Sorveglianza gli aveva concesso. Motivo? Non sopportava più la compagna del papà.

Protagonista è un 40enne torinese con precedenti penali che si è presentato direttamente ai carabinieri: “Sono evaso dai domiciliari, per favore riportatemi in galera. Non riesco più a sopportare la fidanzata di mio padre”, riporta il Corriere.

Una fuga dal tetto di casa che, però, non è durata molto. Dopo essere stato accompagnato in carcere, infatti, il gip ha disposto nuovamente i domiciliari. Nella casa del genitore da dove era scappato.

Scrive il gip: “Nel caso di specie non può ravvisarsi con sicurezza e sufficiente certezza l’elemento soggettivo del dolo”.



In questo articolo: