Il ritorno di Steve Hackett al Teatro Colosseo di Torino

Serata speciale, quella di ieri, al Teatro Colosseo di Torino, per il ritorno di un mostro sacro del prog rock come Steve Hackett.
Vera leggenda della chitarra, amatissimo in tutto il mondo e davvero molto a Torino, dove negli ultimi anni ha spesso fatto tappa, Steve, reduce dal suo tour solista di maggior successo, “Seconds out + more”, ha messo in scena il suo nuovo spettacolo, “Genesis Revisited – Foxtrot at Fifty + Hackett Highlights”.

Dopo le tappe di Roma e Bologna ha incantato il pubblico di Torino con un super show di oltre due ore con tutto il meglio del suo repertorio, che rivisita la sua storia con i Genesis, band seminale del movimento prog, mettendo al centro in un prezioso secondo set “Foxtrot”, album dei Genesis del 1972, vera pietra miliare del genere. Suoni, luci e atmosfere da veri anni 70, rese possibili anche da una superband che lo accompagna, in cui spicca l’istrionico Nad Sylvan, cantante e musicista svedese dai natali americani, che da anni accompagna Hackett e soci nei suoi lunghi tour in giro per il mondo.
Il tour continua il 16 a Milano (Teatro Lirico); il 18 a Padova (Gran Teatro Geox); il 19 a Legnano (Teatro Galleria).



In questo articolo: