Il pranzo di Papa Francesco servito dai ragazzi di Albergo Etico

In occasione della visita privata di Papa Francesco a Portacomaro, paese di origine della sua famiglia in provincia di Asti, ieri in Vescovado ad Asti erano presenti anche i ragazzi e le ragazze di Albergo Etico, che si sono occupati di servire il pranzo e hanno proposto un dolce speciale, creato per l’occasione.

I ragazzi coinvolti nel pranzo sono stati Niccolò Vallese, Jessica Berta e Irene Bombara (Albergo Etico Asti); Roxana Matei per (Albergo Etico Fenis); Giacomo Cannucciari (Albergo Etico Roma); Marilù Patrizi e Daniele Berbenni (Albergo Etico Sondrio).

La ricetta del dolce, chiamato “Papalina di caffè”, è stata elaborata in esclusiva per l’occasione e ideata dal maestro pasticcere Jorge Bianchini insieme allo chef Antonio De Benedetto. Si tratta di un dolce composto da una base di biscotto alla nocciola tonda gentile (in ricordo della terra astigiana), una farcitura centrale di dulce de leche argentino (in ricordo delle terre del Santo Padre) e una meringa a forma di papalina.

La “Papalina di caffè” è stata prodotta nei nuovi laboratori della pasticceria di Albergo Etico a Sondrio, in Valtellina. La linea di papaline comprende oltre quella da caffè, anche quella da colazione (più grande) e il panettone con la papalina.

«È stata un’esperienza incredibile e un onore per i nostri ragazzi e ragazze incontrare e vedere da vicino il Papa», ha detto Alex Toselli, presidente di Albergo Etico, che ha proseguito: «Ringrazio tutti coloro che hanno partecipato con professionalità a questa giornata e tutti coloro che hanno permesso si concretizzasse questa grande opportunità. È stata un’emozione che resterà indelebile per sempre, oltre che un’occasione di crescita».



In questo articolo: