Seguici su

Cronaca

La Finanza negli uffici della società multiservizi di Alba Egea

Le ipotesi di reato sono false comunicazioni e falso in bilancio

Avatar

Pubblicato

il

Il nucleo di polizia economico finanziaria della guardia di finanza di Torino ha effettuato una perquisizione negli uffici della società multiservizi di Alba Egea. Le ipotesi di reato sono false comunicazioni e falso in bilancio. La proprietà aveva deciso di cedere una quota di maggioranza che vedrebbe l’ingresso di Iren e A2a.

Dall’azienda, guidata dal ceo Pierpaolo Carini, è arrivata una nota:

“In ordine alle odierne notizie di stampa relative alla richiesta di acquisizione di documentazione da parte della Guarda di Finanza di Torino, Egea S.p.A., in persona del presidente PierPaolo Carini comunica di aver collaborato e pienamente soddisfatto tale richiesta nella massima trasparenza, mettendosi serenamente a disposizione per qualsivoglia ulteriore richiesta di informazioni”

Iscrivi al canale Quotidiano Piemontese su WhatsApp, segui la nostra pagina Facebook e continua a leggere Quotidiano Piemontese

E tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *