Registrati | Login | Logout Meteo Piemonte | Meteo Italia | Traffico Piemonte | Mappe |

20 - 12 - 2014

Cuneo

Nella Granda aumenta la cassa integrazione, diminuiscono i lavoratori

cassa_integrazione_1Più 19% nel solo mese di febbraio. Le ore di cassa integrazione nella provincia Granda, secondo gli ultimi dati dell’Inps, aumentano dalle 580.508 di gennaio alle oltre 629mila del mese scorso. Un incremento dovuto sia alla cassa ordinaria (+15,35%), sia, soprattutto, a quella in deroga, quadruplicatasi in appena trenta giorni: 41 mila ore a gennaio, 160mila a febbraio.
Cala invece di quasi il 9% la straordinaria, come diminuiscono nel complesso le ore autorizzate considerando i primi due mesi dell’anno congiuntamente rispetto al 2013: – 36,32%, per un totale di circa 1 milione e 272 mila ore.
Dati in controtendenza, sembrerebbe, ma (altro…)

Spara al figlio della sua ex e poi si costituisce

 Si è allontanato in auto dopo aver sparato al figlio della sua ex compagna. L’uomo, di Bagnolo, martedì 25 marzo verso le 9.30 si trovava in via Cavalieri di Vittorio Veneto e ha esploso un colpo dalla sua arma, detenuta in maniera abusiva. Dopo il fatto, l’aggressore è andato al comando dei carabinieri della compagnia di Saluzzo e ha confessato il suo gesto. Al momento, i militari non hanno rilasciato informazioni sul caso e restano sconosciute le generalità dell’uomo e del ragazzo colpito, rimasto ferito solo lievemente. Il proiettile, infatti, lo ha preso di striscio, bucando il giubbotto della vittima.

Morto Poldo Franco, l’ultimo partigiano di Borgo San Dalmazzo

poldo-francoSi è spento Leopoldo Franco, che per tutti era semplicemente Poldo. Franco era l’ultimo partigiano ancora in vita di Borgo san Dalmazzo, aveva combattuto in Valle Gesso. Poldo Franco è morto a 90 all”ospedale “Carle” di Cuneo dove era ricoverato. Oltre che famoso e rispettato in quanto partigiano, Franco era molto conosciuto anche per la sua storica attività di commerciante di tessuti in piazza Martiri a Borgo San Dalmazzo. Franco lascia la moglie Nuccia Tomatis e il figlio Mario. (altro…)

Ingegnere 29enne trasferitosi in Argentina muore durante una partita di calcio

ospedale-sanitaAlberto Aresca, 29 anni, originario di S. Stefano Belbo, è morto a Buenos Aires, durante una partita di calcio. Si è sentito male mentre giocava con alcuni amici a calcio, si è accasciato e non ha più ripreso i sensi: si tratterebbe di aneurisma. Alberto Aresca viveva da tre anni in Argentina dove si era trasferito per lavoro. Il giovane era fidanzato con una ragazza brasiliana che aveva conosciuto un anno fa. E’ stata lei ad avvertire i genitori che sono partiti immediatamente per l’Argentina. Alberto Aresca era un promettente ingegnere nel campo dell’informatica e si sarebbe dovuto sposare ad agosto.

La grande soprano Magda Olivero compie 104 anni – il video della sua esibizione a 99 anni

magda-oliveroCompie 104 anni Maria Maddalena Olivero, per tutti Magda Olivero, grande soprano nata a Saluzzo il 25 marzo 1910. La Olivero debuttò nel 1932 con “I misteri dolori” di Nino Cattozzo, in radio. Poi comincia a conquistare i teatri italiani. Nel 1941, dopo il matrimonio con Aldo Busch, la sua carriera sembra fermarsi ma dieci anni dopo torna sulle scene e nel 1967 debutta anche negli Stati Uniti, dove è molto amata e tornerà infinite volte nei più grandi teatri. Nel 1981 il ritiro ufficiale dalle scene, ma Magda Olivero continuerà ad esibirsi in diverse occasioni. Quella che vi proponiamo qui di seguito è la sua interpretazione nella grande sala di Palazzo Cusani di Milano, di “Paolo, datemi pace” dalla Francesca da Rimini di Zandonai. Era il 2009 e Magda Olivero aveva 99 anni. (altro…)

Profughi in fuga dal Piemonte. Cercano di raggiungere le famiglie in Francia e Germania

profughiLa notizia dei profughi accolti in Piemonte, e non solo, scappati negli ultimi giorni sta creando polemiche tra le Amministrazioni che hanno offerto loro un primo punto di appoggio e i cittadini, molti dei quali, avvisati o meno a priori dell’arrivo degli stranieri, si sono risentiti della loro presenza. E’ il caso, ad esempio di San Damiano d’Asti dove la popolazione ha espresso il proprio dissenso sul profilo Facebook pubblico di Mauro Caliendo, sindaco del paese. In ogni caso, da San Damiano, al momento non sono fuggiti per chissà quali mete, forse Germania e Francia, mentre hanno disertato altri luoghi di accoglienza come Vercelli. La questura vercellese li aspetta per l’identificazione relativa alla verifica di diritto di asilo politico o meno. Se, però queste persone, di varia nazionalità, molte africane, non si presentano entro i prossimi giorni, sono da considerarsi clandestini sul territorio italiano. Molti i profughi che hanno abbandonato il vercellese. (altro…)

Il maltempo colpisce Alba con pioggia e grandine

grandine-3E’ primavera ma, a quanto pare il clima ha intenzione di far capricci. La pioggia, questa mattina ha interessato tutto l’albese ma sulla città delle cento torri si è abbattuta una grandinata durata alcuni minuti. Chicchi abbastanza grandi e si spera che l’episodio non si ripeta per un tempo più lungo, creando così danni all’agricoltura. Nei prossimi giorni, secondo il meteo, ancora maltempo con precipitazioni e neve anche a bassa quota. Il sole torna a splendere da venerdì 28 marzo.

La Ferrero assume ad Alba e Pino Torinese. Ecco come candidarsi

nutella11E’ una delle aziende più ambite d’Italia e ora sta cercando personale da assumere e inserire nel proprio organico. Le figure professionali in questione sono varie e le candidature aperte. La Ferrero spa, l’azienda della Nutella, si prepara ai prossimi colloqui dei candidati che rispondono alle varie ricerche in corso, tutte per la sede di Alba e Pino Torinese. Le posizioni aperte spaziano da laureati con esperienza nelle risorse umane a ingegneri gestionali, operatori di marketing, anche in stage, etc. Per tutte le mansioni è richiesta la conoscenza di almeno una lingua straniera. (altro…)

Contro i cinghiali falliscono le gabbie per la loro cattura, ma dietro c’è lo zampino umano

cinghialeCinghiali e danni all’agricoltura sono un binomio noto agli agricoltori del Piemonte che, da sempre si trovano ad avere a che fare con questo animale che poco si cura dei campi coltivati. Per ovviare al problema, molti contadini, seguendo le specifiche regionali in tema di cattura e contenimento della specie, hanno posizionato in alcune zone da proteggere dall’ingerenza del cinghiale delle gabbie da cattura. Accanto a tali gabbie, però qualcuno – non si sa chi – posiziona dei sacchetti contenenti naftalina alla canfora. A quanto pare, l’olfatto e l’intelligenza della specie sono superiori rispetto a quanto solitamente si pensa, visto che i cinghiali, avvertendo la presenza della naftalina nell’aria, si insospettiscono e scappano senza avvicinarsi alle gabbie. (altro…)

Rossetto, candidato di Forza italia a sindaco di Alba costretto a rimuovere due suoi manifesti abusivi

a1000La sua campagna elettorale è iniziata solo martedì sera, ma c’è già un intoppo. Giuseppe Rossetto, candidato sindaco di Fi ad Alba, aveva dato mandato al concessionario di pubblicità Publiproget di installare due grandi manifesti in corrispondenza dei due ingressi principali della città.
Detto, fatto, ma gli spazi pubblicitari per l’affissione necessitavano di una firma da parte di un dirigente comunale che non è mai arrivata. Ergo, i due manifesti erano di fatto abusivi e la ditta ha dovuto rimuoverli celermente per evitare (altro…)

Scontro tra auto e camion, anziana di Carmagnola muore sul colpo

ambulanza 118La Fiat 500 di una coppia di anziani viaggiava tranquilla alla volta di Envie, sulla provinciale che da Barge percorre la Valle Po. All’improvviso, un camion della ditta “Vera Pietre” ha svoltato a sinistra e l’autista, un quarantenne di Envie, non si è accorto della vettura che stava sopraggiungendo.
Lo schianto è stata fatale per Caterina Tuninetti, 71enne di Carmagnola, morta sul colpo. Miracolosamente illeso il marito che le sedeva a fianco, ora sotto choc.
I vigili del fuoco ed il 118 di Saluzzo ed i carabinieri di Revello sono intervenuti per (altro…)

Ciclista travolto da un’auto a Fossano, morto settantenne

img_5311_biciclettaperterra

Immagine di repertorio

Un uomo di 70 anni è morto a Fossano dopo essere stato investito mentre viaggiava sulla sua bicicletta. Stava pedalando su strada Bossola a Fosssano, nella zona tra San Lorenzo e Santa Maria Genola.
Un’auto lo ha travolto e Mario Miolano, questo il nome dell’uomo, è morto sul colpo.
Il ciclista aveva 70 anni ed era residente a Scarnafigi. Sono in corso gli accertamenti delle forze dell’ordine per capire la dinamica dell’incidente.

Muore donna di Spinetta dopo un parto cesareo all’ospedale di Cuneo: parte una valutazione interna sulle circostanze

ospedaleL’ospedale Santa Croce e Carle di Cuneo ha avviato una valutazione interna sulle circostanze in cui è morta Alessandra Cerato di 37 anni dopo il parto cesareo. La gravidanza, arrivata all’ottavo mese e mezzo, era stata regolare. Ricoverata al pronto soccorso dell’ospedale mercoledì 19 marzo per forti dolori alla schiena e alle gambe, la donna era stata visitata e le era stato assegnato un codice verde per una lombosciatalgia. Dopo tre tracciati per accertare le condizioni del bimbo, era stato deciso per il parto cesareo. Le condizioni della madre si sono progressivamente aggravate probabilmente a causa di un’emorragia anche se soltanto l’autopsia consentirà di stabilire con certezza le circostanze della morte. La direzione ospedaliera assicura che l’assistenza alla donna è stata la più attenta e accurata possibile. La donna, impiegata di banca, abitava a Spinetta col marito e un altro figlio di un anno e mezzo.