Disposti a tutto per il Comune. A San Mauro volantini con lotteria: crociera e Ipad in palio

Una splendida crociera per due persone, nel Mediterraneo, e un bell’Ipad per sfogliarsi le prime pagine dei giornali, soddisfatti. Perchè al ritorno a casa, a San Mauro Torinese (San Mò, come si dice da quelle parti) magari potremo ringraziare personalmente l’uomo che ci ha permesso – in cambio di una crocetta – tutto ciò: il sindaco. Saranno notti piene di sogni, per il geniale candidato alla poltrona di sindaco di questo comune di 18mila abitanti in provincia di Torino, che con il cuore in pace sa di aver fatto tutto il possibile per far felici i propri concittadini. La sua idea di associare a ogni volantino elettorale dei numeri in puro stile lotteria napoletana e la sua brillante decisione di estrarre i biglietti vincenti di sabato (giorno dove dovrebbe essere garantito il silenzio elettorale) non è geniale: di più.

ALTRO CHE VOTANTONIO. Certo, c’è sempre il Buquicchio di turno (sì, proprio lui) che denuncia l’episodio come un’iniziativa “discutibile” che, “oltre ad essere di pessimo gusto”, rischia di “ingenerare nell’elettorato aspettative quantomeno inopportune” che potrebbero sfociare in “voti di scambio”. Ma il nostro candidato se ne frega, sia dell’Idv che lo definisce “uno dei tanti Berluschini che in questi ultimi tempi si sono moltiplicati sul territorio”, sia degli sfortunati che guarderanno con invidia i vincitori dell’agognata lotteria: ci sarà pur sempre qualcuno che, grazie al suo genio, potrà fotografarsi attorniato da delfini con il proprio Ipad vinto democraticamente.

E poi, last but not least, non gli manca certo la compagnia di altri artisti delle campagne elettorali: come Alberto Musy, il candidato del Terzo Polo a Torino, che ha deciso di piantare sedici alberi nel parco dell’ospedale San Camillo per compensare le emissioni di Co2 prodotte dalla campagna elettorale; o come Juri Bossuto (candidato della sinistra radicale a Palazzo di Città), che lunedì 9 maggio ha lanciato ironicamente la campagna “Compra anche tu il tuo sindaco….come fanno banchieri e costruttori”: pezzi di una sua gigantesca foto saranno letteralmente “venduti” ai cittadini e alle cittadine per sostenere la campagna elettorale “per un’altra idea di città, con al centro il lavoro e il sostegno all’attività produttiva locale nel giusto equlibrio tra centro e perifieria, servizi alla persona, verde pubblico e offerta abitativa”. Mica una misera crociera.

Il volantino di Polito per il Comune di San Mauro