Forte scossa di terremoto in Piemonte e a Torino: magnitudo 4,3

Una forte scossa di terremoto è stata avvertita poco dopo le 14.30 in Piemonte. Il sisma è stato distintamente sentito anche a Torino. La scossa è stata avvertita alle 14:32 in maniera netta nel capoluogo. Molte persone sono scese in strada. Secondo una prima stima, il sisma sarebbe stato di magnitudo 4.3, con due epicentri nell’area di Villar Perosa, a pochi chilometri da Torino. e nel cuneese. La scossa di terremoto è stata sentita anche ad Aosta e in alcune zone della regione.Il terremoto è stato – secondo i dati diffusi dall’Istituto di Geofisica e Vulcanologia – di magnitudo 4.3, con coordinate 44.28 di latitudine e 7.28 di longitudine, e con una profondità di circa 25 chilometri. I comuni prossimi all’epicentro sono stati Cantalupa, Pinasca Dubbione e Cumiana, in provincia di Torino. “Per le prossime ore sono possibili altre scosse di assestamento”. Lo dice Enzo Boschi, il presidente dell’INGV, interpellato sul terremoto.

LE CONSEGUENZE. Danni in un’abitazione di corso Vercelli, a Torino, sono stati segnalati alla centrale dei carabinieri del capoluogo piemontese. Nelle pareti dell’abitazione, al numero 79, si sarebbe aperta una crepa. La scossa ha inoltre causato il distacco di alcuni massi dalle montagne circostanti la Sacra di San Michele, sul monte Pirchiriano, all’imbocco della Val di Susa. Le grosse pietre hanno sfiorato un edificio utilizzato per il convogliamento dell’acqua.

I TRENI. Nel pomeriggio la circolazione ferroviaria è stata temporaneamente sospesa – per verifiche – sulle linee Torino-Modane  e Torino-Torre Pellice. Sono previsti ritardi sulle linee della Val di Susa e del Pinerolese con possibili ripercussioni – riferiscono da Trenitalia – anche nelle aree limitrofe.

L’OSPEDALE DI PINEROLO. Nessuno stop a causa del terremoto. Dopo la scossa registrata oggi pomeriggio, l’ospedale Agnelli di Pinerolo “al di là della comprensibile apprensione di operatori e pazienti , ha proseguito regolarmente l’attività e quindi non è stato assolutamente evacuato neppure in minima parte”. Lo comunica una nota dell’ospedale Torino 3. “Come da immediato accertamento da parte della direzione sanitaria, non si è verificato alcun problema nè interruzione di servizi assistenziali in corso di erogazione ai pazienti”.

Aggiornamenti da centinaia di messaggi su Twitter.

Aggiornamenti dal sito dell’INGV.