La programma 101 vince contro Apple e Amstrad la sfida a colpi di bit al Politecnico

107631_017Ha vinto il made in Italy con la storica Olivetti Programma 101  la sfida, su tre round che ha visto sul ring dell’aula magna del Politecnico di Torino tre pezzi di storia dell’informatica mondiale. In gara a contendersi  il titolo di campione di bit  la Programma 101 – Olivetti, Italia, 1965; l’Apple-1 , Apple Computer, USA, 1976  e l’Amstrad CPC, Amstrad, UK, 1984. All’interno di un ring ad hoc con un set realistico con spugne, accappatoi e un robot umanoide che scandiva il tempo dei tre round, presentato da Marco Boglione di BasicNet, si sono sfidati i tre computer programmati da tre team di informatici, tra cui il gruppo originario dei progettisti della Programma 101, affrontandosi come in vero incontro di pugilato con tanto di pesatura dei concorrenti elettronici, controllo dei circuiti per garantire la regolarità del match e gong d’inizio.

A colpi di Bit si è concretizzata nel risolvere una serie di  di problemi di calcolo. La più veloce tra le tre generazioni di macchine è stata la Programma 101 del 1965 che si è aggiudicata il titolo di Campione di Bit. A colpi di Bit è stato realizzato  in collaborazione tra il Politecnico, BasicNet e la Fondazione Natale Capellaro.

[nggallery id=318]



In questo articolo: