Il Comune stanzia 3 milioni di euro per la ricostruzione del Filadelfia

Nel corso dei lavori della quinta commissione consiliare del Comune di Torino, il sindaco  Piero Fassino e l’assessore allo sport Stefano Gallo hanno confermato l’impegno della Città per la ricostruzione delo storico stadio del Filadelfia confermando che l’impegno politico preso sul ‘Fila’ si trasformerà in un impegno economico. Per Fassino : “Lo straordinario successo e ritorno in serie A della squadra granata  deve dare una spinta in più alla costruzione del Filadelfia come campo sportivo per gli allenamenti e per le attività del Torino. Il Filadelfia deve essere un investimento culturale , di memoria storica e sportiva tale da rappresentare quello che il Torino è stato ed è nella storia del calcio. La Città ha stanziato 3 milioni e mezzo di euro per la sua ricostruzione ed è nostro interesse che il progetto vada in porto. Adesso sono prioritari due obiettivi: portare a termine il concorso di idee  e accertare la disponibilità di contributo finanziario dei soggetti che fanno parte della Fondazione. Inoltre potrebbe anche esserci, come succede ad esempio in Inghilterra, un coinvolgimento anche dei tifosi per creare un fondo di risorse finanziarie”.

L’assessore Stefano Gallo ha ricordato come la strada per la ricostruzione del Filadelfia è avviata ribadendo lo sforzo che la Città sta compiendo per garantire le risorse necessarie:  “Il Filadelfia  è un argomento che appassiona tutti i cittadini torinesi e i tifosi granata, proprio per la storia che ha questa struttura. Sono stati fatti molti passi in avanti per la sua ricostruzione. Inoltre confermo l’impegno finanziario di 3 milioni e 500 mila euro, di cui a bilancio uno e mezzo sul 2012 e due sul 2013. E’ nostro interesse come Amministrazione posare presto la prima pietra sul campo storico di via Filadelfia ed avviare la definitiva ricostruzione”.

Il sindaco Piero Fassino e l’assessore Stefano Gallo hanno anche sottolineato come la Città si sia attivata con il Credito Sportivo per verificare la possibilità di un eventuale finanziamento. Durante la riunione erano presenti anche Giuseppe Ferrauto, in rappresentanza del Torino Football Club, e tutto il Consiglio di Amministrazione della Fondazione con a capo Luigi Chiabrera e Giancarlo Bonetto. Luigi Chiabrera ha annunciato l’imminente chiusura del concorso di idee con la valutazione di più di 35 progetti. Da quel momento occorrerà concentrarsi sulla ricerca dei fondi necessari, in tutto circa dieci milioni.



In questo articolo: