Seguici su

Cultura

Clementino inaugura la stagione di Hiroshima Mon Amour

Davide Mazzocco

Pubblicato

il

Arriva Settembre e torna l’Hiroshima con le sue proposte di eventi per la stagione 2012/2013. L’inaugurazione della stagione è affidata ad un artista del fenomeno rap italiano che in questi anni sta riconquistando l’Italia e non solo. Tra i migliori freestyler italiani, Clementino Maccaro in arte Clementino, è un MC partenopeo, classe 1982. Inizia a muovere i primi passi nel 1996 dopo essere entrato nella Trema Crew di Napoli e successivamente nei TCK. In questo periodo perfeziona la propria attitudine improvvisativa finendo per diventare un dotato freestyler. Presto si fa conoscere dal pubblico vincendo tutte le gare di freestyle italiane: Tecniche perfette (2004), Da bomb (2005), 2TheBeat (2006) e Valvarap (2006). Così si guadagna la reputazione di miglior freestyler d’Italia. Nel 2006, per Lynx Records, arriva “Napoli Manicomio”, il suo primo album ufficiale. Il seguente tour registra più di duecento date in tutta Italia. Nel frattempo le collaborazioni con i nomi più importanti della scena hip hop italiana si moltiplicano.

Oltre a essere un rapper dal carisma unico, Clementino è anche un attore professionista, sceneggiatore e autore teatrale. Da qui la capacità di intrattenere e coinvolgere il pubblico come pochi altri. Nel 2010, con Paura e Tayone, dà vita ai Videomind, pubblicando l’album “Afterparty” (Relief Records EU) in cui fonde il rap a ritmi elettronici. Il 19 dicembre 2011 esce I.E.N.A., secondo album solista di Clementino. Nelle rime di I.E.N.A. (Relief Records EU) si alternano ironia, realismo e coscienza, nei beat, dopa e funk. Gli altri ingredienti sono la faccia tosta, la schiettezza, le acrobazie metriche. Un manifesto di un artista che non riesce a mettere l’hip hop in una sola cornice. E nonostante I.E.N.A. sia l’acronimo di ‘Io e nessun altro’, Clementino per dare forma alla sua idea di rap si serve del talento di una schiera di produttori musicali hip hop accuratamente selezionati e di vari MC di grido come gli statunitensi Ill Bill e R.A. the Rugged Man. A questi si aggiunge la consulenza artistica di Night Skinny. L’album precede l’uscita di “Non E’ Gratis” sotto il nome di Rapstar per Tempi Duri Records, progetto che vede Clementino in duo con Fabri Fibra, fondatore della suddetta etichetta. L’album ha ottenuto un enorme successo di pubblico e di critica nonostante la caratura puramente underground dei brani in scaletta: esordisce al numero 7 della classifica di vendita FIMI e contiene alcuni singoli memorabili, come Chimica Brother e La Luce, il brano che espone il lato più cantautorale di Clementino. Nel 2012 partecipa a Spit, popolarissimo show di MTV incentrato sul freestyle.

Tante le sorprese dell’autunno dell’Hiroshima Mon Amour: per il programma integrale dei prossimi tre mesi www.hiroshimamonamour.org

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News

Iscriviti qui per ricevere la nostra newsletter giornaliera