Caterina Ferrero e Piero Gambarino rinviati a giudizio: il processo a fine febbraio

L’ex assessore alla sanità della Regione Piemonte, Caterina Ferrero e il suo collaboratore Piero Gambarino sono stati rinviati a giudizio dal gup Francesco Moroni per l’inchiesta sulla sanità piemontese che aveva portato a una decina di arresti nel 2011. Con loro sono stati rinviati a giudizio anche Franco Sampò, ex sindaco di Cavagnolo, e Renzo Secreto, ex commissario dell’Asl To 4. Il processo si aprirà il prossimo 26 febbraio. Sono accusati di turbativa d’asta, turbata libertà del procedimento di scelta, concussione, abuso d’ufficio e altri reati.  Altri 10 imputati avevano già patteggiato le pene

Tra i procedimenti oggetto di indagine vi sono la fornitura di pannoloni per anziani, per 50 milioni di euro, affidata direttamente dalla Regione a Federfarma, la realizzazione di residenze sanitarie per anziani sul territorio, l’apertura di un reparto di emodinamica all’ospedale di Chivasso , la gestione di alcuni concorsi e il tentativo di togliere la qualifica di funzionari di polizia giudiziaria a due ispettori dello Spresal.