Respinto il ricorso contro l’inceneritore del Gerbido

Il ricorso contro l’inceneritore di Gerbido presentato da Pro Natura insieme 9 cittadini è stato respinto. La richiesta del ricorso era di annullare il rinnovo dell’Autorizzazione Integrata Ambientale concessa il 6 febbraio ma nella sentenza si legge chiaramente che la società Trm, la provincia e il comune di Torino hanno rispettato le procedure necessarie. Pro Natura ha presentato sette ragioni che motivavano il ricorso ma sono stati tutti respinti per tardività o considerati irricevibili. Per esempio gli studi medici su cui si sarebbe fondata la richiesta sono stati valutati inattendibili perché relativi a un altro contesto territoriale e basati su inceneritori di prima generazione.



In questo articolo: