Si allarga l’inchiesta per peculato in Regione Piemonte: indagati anche i capigruppo Stara, Lupi e Artesio

Dopo il primo avviso di garanzia per Michele Giovine si sta allargando a macchia d’olio la serie di indagati per l’indagine sulle spese della Regione Piemonte nata sulla scia degli scandali nel Lazio. Quattro consiglieri regionali , tutti e quattro capogruppo del loro schieramento, sono ora indagati con l’accusa di peculato. La Guardia di Finanza ha consegnato avvisi di garanzia per peculato: Andrea Stara di Insieme per Bresso, Maurizio Lupi dei Verdi Verdi e Eleonora Artesio della Federazione Sinistra Europea.
L’inchiesta è partita tre mesi fa sulla scia dello scandalo scoppiato nel Lazio sulla gestione delle spese da parte dei gruppi consigliari. Le Fiamme Gialle erano entrate nei gruppi regionali lo scorso 28 settembre, per acquisire  la documentazione relativa alle spese di tutti i gruppi a partire dal 2008. L’indagine mira a verificare casi di malversazione dei fondi o di irregolarità nella rendicontazione di spese e nelle richieste di rimborso.



In questo articolo: