Altri 15 avvisi di garanzia per lo scandalo Csea

csea-logoLa Procura di Torino nell’ambito dell’inchiesta sul fallimento Csea ha emesso una quindicina di avvisi di garanzia indirizzati a consiglieri di amministrazione e rappresentanti dei collegi sindacali del consorzio e delle società che lo componevano, ognuna delle quali aveva propri legali rappresentanti. Nei giorni scorsi era stato arrestato e poi messo agli arresti domiciliari per l’età avanzata, Renato Perone, presidente e amministratore delegato di Csea fino al marzo dell’anno scorso con l’accusa di aver distratto circa un milione di euro. Lunedì in Consiglio Comunale si discuterà dell’opportunità di una commissione di inchiesta per lo scandalo Csea.



In questo articolo: