Berlusconi a Torino al Lingotto attacca Grillo, Casini e Monti

berlusconiSilvio Berlusconi arrivato a Torino al Lingotto con 1 ora di ritardo, non ha fatto mancare il suo show: “Siete bellissimi, mi sento quasi ringiovanito, mi sembra di essere tornato al ’94.Grillo ci fa un baffo, in piazza dovevamo andarci noi: bisogna essere molto duri non solo con Monti e Casini, ma anche con Grillo, che è pericoloso per la democrazia. L’80 per cento di quelli in lista vengono dagli ambienti di estrema sinistra, persone che stavano nei centri sociali e tra i No Tav, oltre che tra i black bloc. Per questo Grillo rappresenta un vero pericolo per la democrazia perché paralizzerebbe il Parlamento o farebbe comunella con Ingroia e Vendola”.

Secondo Berlusconi Grillo ha successo elettorale ” per la sua capacità istrionica e per la sua consumata esperienza d’attore». Se Monti, Fini e Casini restano fuori dalla Camera mi ubriaco. Questa volta credo che dobbiamo mettere il prosecco in frigo. C’e la possibilità davvero che tra qualche giorno possa ubriacarmi per la prima volta”.

E’ ha concluso con  :”Come nel ’94 è una scelta di campo o di qua o di là: noi che rappresentiamo la tradizione cristiana siamo persone di buon senso, perbene, che non sanno odiare o invidiare, e la sinistra, quella delle tasse, che non riesce a eliminare l’invida sociale e vuole colpire con le tasse e la patrimoniale coloro che con il loro lavoro sono riusciti ad assicurarsi benessere. Uscite e convertite quelli che ancora convertiti non sono, gli scettici e gli indecisi”



In questo articolo: