Garbati: l’inceneritore non disincentiverà la raccolta differenziata

Inceneritore GerbidoDurante l’incontro in cui Iren ha comunicato i suoi dati di bilancio 2012, l’amministratore delegato Roberto Garbati ha voluto rassicurare quanti sono preoccupati che l’entrata in funzione del termovalorizzatore del Gerbido possa portare la città a disincentivare la raccolta differenziata. Sappiamo infatti che per essere efficiente il termovalorizzatore ha bisogno di bruciare un certo numero di tonnellate di rifiuti, rifiuti che non sarebbero disponibili se la raccolta differenziata crescesse in maniera esponenziale. Garbati ha tenuto a precisare che ci sono ampi margini per portare avanti entrambe le attività e a proposito della raccolta differenziata ha promesso: “Investiremo sul suo potenziamento, invece. Ci sono margini per incrementarla senza entrare in conflitto con la redditività del termovalorizzatore. Il futuro, così come per l’energia elettrica, andrà verso il risparmio e la minor produzione”.

Per quanto riguarda i numeri, Iren ha chiuso il 2012 con un utile netto di 155 milioni e un margine operativo lordo 630 milioni, la migliore performance di sempre. Il risultato ha permesso anche a Torino di incassare un dividendo di 16 milioni di euro, essendo la città azionista di Iren così come Genova, Reggio Emilia e Parma.



In questo articolo: