Un “operatore ecologico collettivo” tra i disoccupati over 40 per Mirafiori Sud

operatore_ecologicoUn “operatore ecologico collettivo di quartiere”, vale a dire una persona che giornalmente si occupi di pulire marciapiedi, tombini, cordoli e fermate degli autobus GTT di una zona ben determinata.
È questa la soluzione che l’ALP (Associazione Lavoratori Piemonte over 40) ha proposto alla X Circoscrizione del Comune di Torino, quella di Mirafiori Sud. Le commissioni interessate (la II e la VI, nello specifico) si sono espresse a favore dell’approvazione di questo progetto che, se da un lato migliorerà il decoro e la pulizia del territorio urbano, è anche, secondo il consigliere Vincenzo Chieppa

un’occasione per ricominciare a rispondere alle esigenze dei cittadini e strutturare progetti che siano finalizzati alla creazione di posti di lavoro, pur sapendo che la X Circoscrizione non potrà risolvere l’annoso problema.

Le difficoltà di re-inserimento dei lavoratori over 40 rimangono a Torino come nel resto d’Italia una questione annosa, ma iniziative di questo genere possono aiutare ad invertire la tendenza, considerando anche il fatto che il pagamento di questi nuovi operatori ecologici collettivi dovrebbe avvenire tramite un contributo simbolico di 1 euro al mese a nucleo familiare, o in alternativa 1 euro pro capite per i residenti delle zone interessate.



In questo articolo: