Lorenzo Bianchini vince il ToHorror Film Fest 2013

tohorrorfilmfestSi è conclusa la tredicesima edizione del ToHorror Film Fest, il festival torinese dedicato al cinema horror e fantastico, tra i più importanti del panorama nazionale. Qui di seguito tutte le mannaie (così si chiama il premio messo in palio dal più nero dei festival torinesi) assegnate dalle giurie e dall’organizzazione del ToHorror con le relative motivazioni.

CONCORSO LUNGOMETRAGGI
(giuria: Federico Zampaglione, Marco Cacioppo, Michele Guaschino, Armando Armand)

La Mannaia al MIGLIOR LUNGOMETRAGGIO:
OLTRE IL GUADO di Lorenzo Bianchini
“Il cinema italiano, specialmente quello horror e fantastico, ha dimostrato negli ultimi anni di non godere di buona salute. Ecco perché quando ci troviamo di fronte a un film che, sfidando le logiche produttive del nostro paese, dà prova di una vera idea di cinema in ogni suo aspetto, non solo è bene premiarlo, ma sottolinearne i meriti in modo che possa servire da modello per tutti gli altri talenti in circolazione. Che si tratti della storia, originale e realmente inquietante. Del suo regista, che ha saputo sfruttare al meglio atmosfere e location non scontate, senza mai perdere di vista i limiti imposti dal budget. Di una produzione che, senza tirarsi mai indietro, ha fatto sì che i pochi mezzi a disposizione non diventassero un limite, ma una risorsa. E di un attore, credibile e bravissimo, in grado di sostenere completamente da solo il peso di una così grande responsabilità. ”

MENZIONE SPECIALE:
ERRORS OF HUMAN BODY di Eron Sheean
“Per essere riusciti a inculcare sottopelle il virus dell’ossessione evocando, e rielaborandoli, paure e orrori degni del Maestro Cronenberg.”

CONCORSO CORTOMETRAGGI
(giuria: Madasky, Luigi Piccatto, Luca Baggiarini)

La Mannaia al MIGLIOR CORTOMETRAGGIO:
ANGER OF THE DEAD di Francesco Picone
“Per lo sforzo di andare oltre gli schemi e per il tentativo di realizzare un prodotto internazionale.”

MENZIONE SPECIALE:
MIRACOLO VENETO di Raffaele Pastrello e Luca Tassone
“Perché la sua fattura semplice è una fotografia spietata della realtà priva del filtro cinematografico.”

CONCORSO SCENEGGIATURE
(giuria: Giovanni Arduino, Franco Pezzini, Corrado Artale)

La Mannaia alla MIGLIOR SCENEGGIATURA:
ARRONDISSEMENT 666 di Alessandro Regaldo
“Per la scrittura molto curata e coinvolgente e la capacità di innestare archetipi del fantastico classico su temi di crudele attualità.”

MENSIONE SPECIALE:
VIRUS di Antonio Zannone
“Per il divertito spirito citazionista e l’abilità nel fondere due generi come la crime story e l’horror.”

PREMI SPECIALI TOHORROR FILM FEST

Premio ANNA MONDELLI – per la miglior opera prima (assegnato dal TOHorror):
PSYCHOMENTARY di Luna Gualano
“Per la capacità di costruire l’intreccio e di sorprendere con improvvisi cambi di passo. Un esordio promettente, e finalmente un tocco femminile nel panorama del cinema di genere Italiano.”

Premio ANTONIO MARGHERITI – per la spiccata inventiva artigianale (assegnato dal TOHorror):
WRATH OF THE CROWS di Ivan Zuccon
“Per lo sforzo produttivo e d’immaginazione profuso e la dedizione al cinema indipendente. Un tentativo riuscito e coraggioso di percorrere strade alternative, di sondare nuovi spazi, scrutare nuovi abissi.”

Premio “BLOODY SIMPLE” – per i migliori effetti speciali (assegnato da Michele Guaschino):
PSYCHOMENTARY di Luna Gualano
“A Riccardo Montella, Per l’efficacia e il realismo dell’effetto.”



In questo articolo: