“L’America libera” di Vittorio Alfieri riproposta nell’anno della cultura italiana in Usa

 “L’America libera”, ode di Vittorio Alfieri in italiano e inglese: è la sorpresa che per Natale porta in libreria Scritturapura, per rendere omaggio alle proprie radici astigiane. Il volumetto, a cura del giornalista Carlo Cerrato, esce nell’anno dedicato alla cultura italiana negli Stati Uniti ed è tratto da un libro edito nel ‘76 a Boston in occasione del bicentenario della dichiarazione di indipendenza, come omaggio di quella città al pensiero e all’opera di Vittorio Alfieri. Venerdì 20 dicembre alle 17 verrà presentato al pubblico presso Manfredi Mobili in via Quintino Sella, 10 ad Asti. È un’opera minore del celebre autore astigiano, dedicata agli eroi della rivoluzione americana e della guerra per l’indipendenza dagli inglesi, composta tra il 1781 e il 1783 tra Roma e Venezia. Viene proposta ora in un elegante volumetto, stampato nel  classico carattere Baskerville amato dall’Alfieri, sia nella versione originale italiana che nella traduzione inglese di Adolph Caso, docente e autore di origine italiana, editore in Boston di Branden Books e fondatore della Dante University of America. Con questo libro, Scritturapura, che fino ad ora si è dedicata soprattutto alla letteratura straniera, inaugura una nuova collana intitolata “Zolle”, che riproporrà testi minori o poco noti di autori piemontesi di epoche diverse. Dopo Alfieri, Matteo Bandello e altre curiosità in arrivo, alla ricerca di tracce e radici sulle nostre “vie dei canti”. La collana sarà diretta da Cerrato.