#Elezioni2014 Enrico Costa è il candidato del Ncd per il Piemonte

Enrico-CostaArriva l’ufficializzazione della terza candidatura per il centrodestra piemontese. Dopo Gilbero Pichetto che sarà l’uomo di Forza Italia e Lega, Guido Crosetto candidato per Fratelli d’Italia, a concludere il quadro ecco Enrico Costa, candidato presidente per Ncd. Costa, viceministro della Giustizia e coordinatore Ncd Piemonte, ha spiegato quale sarà il suo progetto: “La mia è una candidatura di servizio che rimarca l’identità della nostra forza politica che punta ad essere il motore propulsore di un nuovo centrodestra. Non rincorriamo nessuno, vogliamo con noi persone convinte. In altre parole: no a convenienze, sì a convinzioni. Il Piemonte sarà un laboratorio politico in cui ci si confronta sulle idee senza attacchi personali e, dove serve, con un po’ di sana autocritica. La Regione che immagino è una struttura snella e agile: la spesa, le società regionali, le poltrone, le indennità e i contributi vanno dimezzati. Questi ultimi vanno dati solo a chi li merita e li usa in maniera produttiva. Ma non solo: anche un’eccessiva produzione di norme rappresenta una sconfitta e un problema per imprese e cittadini. E soprattutto basta società regionali: lasciamo che l’imprenditore faccia l’imprenditore, il pubblico si limiti a sostenerlo, a non ostacolarlo, e non a fargli concorrenza”.