Elisa Rigaudo in dolce attesa, punta alle Olimpiadi di Rio de Janeiro nel 2016

elisa-rigaudoTra i convocati per la prossima Coppa del Mondo di marcia manca all’appello il nome di una big azzurra della specialità. Si tratta del bronzo olimpico di Pechino 2008 Elisa Rigaudo. “A Taicang non ci sarò – spiega la piemontese delle Fiamme Gialle – perchè sono nel pieno di un impegno lungo nove mesi. Tra fine agosto ed inizio settembre, infatti, mia figlia Elena avrà un fratellino. La prima gravidanza mi aveva rigenerato fisicamente e mentalmente. Questo era l’anno giusto per fare un altro figlio in tempo per rientrare in forma a Rio de Janeiro nel 2016. Sarebbe la mia quarta Olimpiade e vorrei arrivarci competitiva al livello delle mie ultime stagioni”. La 33enne di Robilante , dopo la prima maternità nel 2010, nella 20km di marcia ha collezionato il quarto posto iridato a Daegu 2011 e il quinto a Mosca 2013. In mezzo l’Olimpiade di Londra 2012 dove fu settima. “Da capitana azzurra della marcia ci tengo a fare un grosso in bocca al lupo agli atleti in partenza per Taicang. Quest’anno la Coppa del Mondo è l’unico evento di confronto globale con al via una concorrenza di altissimo livello. Al di là del risultato, auguro a tutti di arrivare al traguardo con la consapevolezza di avercela messa tutta, senza rimpianti.