Massacra di botte e uccide il suo cane, cucciolo meticcio, perché troppo vivace

caneAspettava il suo rientro a casa con ansia e poi, una volta superata la soglia, lo accoglieva con molta vivacità e altrettanta vivacità dimostrava durante la giornata. Proprio per questo motivo, un uomo ha assassinato il suo cane. Era troppo vivace. Esprimeva la sua gioia e il suo desiderio di giocare con troppa enfasi, al punto che il padrone, un uomo di 44 anni residente a Mazzè, comune del torinese, ha massacrato la bestiola con un coltello e una mazza fino a farla morire dissanguata e livida. Subito dopo l’aggressione, l’omicida ha scavato una grossa buca in giardino per nascondere il cadavere dell’animale, un cucciolo meticcio di grossa taglia. Il cane aveva solo 11 mesi. I carabinieri sono intervenuti grazie alla segnalazione di un passante che ha assistito a parte della scena. Intervenuti anche i volontari del canile locale. Ora, l’uomo è stato denunciato dai militari a cui ha raccontato che il cucciolo era troppo vispo e lo infastidiva, tanto da litigare con i suoi genitori a causa sua.



In questo articolo: