Palio di Asti, ultimo consiglio prima della corsa: richiami e sanzioni più severe ai fantini scorretti

consiglio palio astiVenerdì 12 settembre si è svolto l’ultimo consiglio del palio prima della corsa astigiana. Fabrizio Brignolo, sindaco della città e presidente del consiglio, ha ricordato a tutti i rettori la necessità di impegnarsi affinché la sfilata non abbia rallentamenti e sfilacciamenti, per evitare ritardi, ma soprattutto che il mossiere Jonatan Baroletti, quest’anno, adotterà misure più severe nel richiamare e sanzionare fantini (e cavalli) con comportamenti scorretti. “La sicurezza – sostiene Brignolo – è un obbiettivo primario del palio di Asti e molto si è fatto intervenendo sulla pista e con l’operato dei veterinari: occorre il massimo dell’attenzione nel momento della partenza, in cui si concentrano ancora dei margini di rischio, richiamando i fantini al massimo rigore”. I fantini pre-iscritti alle prove del venerdì, precedente la domenica della corsa, non possono cambiare colori e casacche o testare i cavalli dei diversi rioni. Questa edizione paliofila, inoltre, vedrà assente, al palio degli sbandieratori Castell’Alfero che ha sciolto il proprio gruppo, almeno al momento.