Morto Luciano Manzi, partigiano e sindaco di Collegno

foto memorieincammino.it
foto memorieincammino.it

E’ morto venerdì 26 settembre a Collegno Luciano Manzi, partigiano, esponente di spicco della resistenza, senatore e per 14 anni sindaco della sua Collegno. manzi aveva 90 anni. Nato ad Asti nel 1924, si arruolò per la guerra civile nelle brigate internazionali a soli 14 anni. Aderi alle Brigate Garibaldi e al Partito Comunista negli ultimi anni della Seconda Guerra Mondiale. Fu comandate partigiano e prese parte alla liberazione di Torino dai fascisti. Dopo la guerra lavorò in Fiat ma venne licenziato per rappresaglia. Divenne quindi funzionario del Pci. Nel 1975 divenne sindaco di Collegno, carica che ricoprì fino al 1989. Dal 1993 al 2001 fu senatore della Repubblica. E’ stato tra i fondatori di Sinistra Ecologia e Libertà. Membro per anni dei consigli provinciale e nazionale dell’Associazione Nazionale Partigiani Italiani (Anpi), fu anche presidente della sezione di Collegno. Sposò nel 1954 Silvia Malagoli, sorella di Marisa, figlia adottiva di Palmiro Togliatti.