Il Movimento 5 Stelle del Piemonte solidale ai lavoratori della Rear illegittimamente licenziati

movimento 5 stelleIl Movimento 5 Stelle del Piemonte manifesta con un comunicato solidarietà ai lavoratori della Rear illegittimamente licenziati a cui è stato riconosciuto dal Tribunale del Lavoro un risarcimento per il mancato reintegro. Il Movimento 5 Stelle ha anche presentato un ordine del giorno per chiedere le dimissioni del Presidente del Consiglio Regionale Mauro Laus, per anni presidente della Rear, ma questo tipo di ordine del giotno non è previsto dal Regolamento del Consiglio, per cui  ha presentato un ordine del giorno di solidarietà ai lavoratori licenziati illegittimamente.

Il 19 settembre si è diffusa la notizia della condanna in Appello al Tribunale del Lavoro della Soc. Coop Rear, presieduta sino al 9 luglio dall’attuale Presidente del Consiglio Regionale, Mauro Laus, per licenziamento illegittimo di una lavoratrice del Museo del Cinema, a cui è stato riconosciuto un risarcimento per il mancato reintegro e per l’applicazione per 11 anni di un contratto illegittimo per via di una paga oraria troppo bassa.

Il M5S che da anni segue le vicende dei lavoratori del Museo del Cinema e del comparto cultura ha deciso di presentare un ordine del giorno per chiedere le dimissioni del Presidente, ma ciò non è previsto dal Regolamento, quindi ha presentato un ordine del giorno di solidarietà ai lavoratori licenziati illegittimamente.

La cooperativa Rear, una cooperativa multiservizi (sicurezza, guardiania, bigliettamento) applica un contratto UNCI anziché quello delle associazioni datoriali più rappresentative (AGCI, Legacoop, Confcoop) che prevede una paga oraria più bassa (meno di 6euro all’ora lorde). Presidente della cooperativa dagli anni ’80 è Mauro Laus, che nel 2005 diventa consigliere regionale per La Margherita, nel 2010 viene rieletto nel Pd e diventa vicepresidente commissione Cultura.

 



In questo articolo: