E’ buio pesto per il Torino, sconfitto in casa dal Sassuolo. Fischi per tutti, contestato Cairo – fotogallery

Padova-Torino serie BCrisi profonda del Torino, che per giunta sbaglia il quinto calcio di rigore consecutivo in campionato (con cinque tiratori diversi). Iniziano bene i granata, e al quarto d’ora El Kaddouri impegna severamente Consigli; l’occasione più colossale è però il penalty, comminato alla mezz’ora per un intervento di Cannavaro su Quagliarella, e che Sanchez Mi?o si fa respingere dal portiere avversario (l’argentino verrà tolto dopo l’intervallo, bocciato anche da Ventura). Nella ripresa i padroni di casa si ripresentano molli e disordinati, lasciando campo al Sassuolo che al 54′ si divorano un gol con Zaza, praticamente a porta vuota. Il pubblico inizia a contestare, Bruno Peres e Farnerud, evidentemente non sereni, per due volte non provano nemmeno a calciare da ottima posizione, segnali di risveglio anche con Quagliarella che torna a impegnare un grande Consigli, poi Glik e soci si siedono definitivamente e, dopo un’altra occasione fallita davanti a Gillet, un Sassuolo che si stava dedicando a contenere riesce a colpire con il neoentrato Floro Flores, a raccogliere di testa il cross di un ottimo Vrsaljko. Gillet battuto, Di Francesco fa festa, all’Olimpico viene fischiato Ventura mentre parte forte la contestazione a Urbano Cairo.

[imagebrowser id=1032]



In questo articolo: