Omofobia no grazie: la Polizia Municipale di Torino è la prima in Italia ad aderire alla campagna Friendly Piemonte

vetrofania-singola-300x224È la prima volta in Italia che un corpo delle forze dell’ordine aderisce ad un’iniziativa contro l’omofobia e l’onore spetta a Torino. La Polizia Municipale del capoluogo piemontese ha infatti annunciato la propria adesione a “Friendly Piemonte”, iniziativa dell’associazione Quore per la creazione di una “cultura diffusa di ostilità all’omofobia”. Nei prossimi giorni negli uffici dei vigili torinesi verranno affissi gli adesivi “Omofobia no grazie” e all’interno saranno disponibili volantini illustrativi sulla campagna a tutela di gay, lesbiche, bisessuali e transessuali. A Torino avevano già aderito al progetto Ascom, Gtt, Sagat, Università degli Studi di Torino, Scuola Holden, Museo nazionale del Cinema, Fondazione Teatro Regio, Fondazione Teatro Stabile di Torino, Fondazione Museo delle Antichità Egizie, Castello di Rivoli, Archivio storico di Torino e Teatro Araldo, mentre nella prima cintura sono stati coinvolti i comuni di Collegno, Nichelino, Moncalieri, Beinasco, Rivoli, Venaria Reale, Chieri, Chivasso, Ciriè, Ivrea, Carmagnola, San Mauro Torinese, Settimo Torinese e Grugliasco.