Macellaio del torinese ucciso da un bue. L’animale lo ha schiacciato contro un muro del negozio

bueE’ morto sul colpo, schiacciato da un bue che lo ha incastrato contro un muro. Umberto Casarin, macellaio di 66 anni, residente a San Francesco al Campo, in provincia di Torino, è stato travolto nel retro del suo negozio da un vitellone. L’animale, del peso di alcune centinaia di kg, stando alla prima ricostruzione dei fatti, avrebbe caricato il macellaio mentre lo avvicinava, bloccandolo contro una parete del negozio stesso procurandogli un politrauma a causa del quale, per l’uomo non c’è stata speranza di salvezza. Solo dopo averlo schiacciato colpendo il torace, il bue ha lasciato l’uomo, crollato al suolo. Trasferito in elisoccorso all’ospedale Cto di Torino, è giunto morto. La macelleria si trova in una cascina in via Torino. Sui fatti indagano carabinieri e Spresal (Servizio prevenzione e sicurezza ambienti di lavoro) dell’Asl To4.



In questo articolo: