Renzo Piano supervisionerà il progetto di ripristino delle periferie di Torino

millo-barrieraSarà Renzo Piano il padre supervisore del progetto di ripristino delle periferie torinesi. L’idea di contattare l’archistar che tanti segni ha già lasciato nella struttura di Torino è stata del sindaco Piero Fassino, che ha già parlato con Piano e ricevuto un’approvazione abbastanza definita. Al punto che già nei prossimi giorni Piano sarà a Torino per un primo sopralluogo e definire come muoversi. L’obiettivo dichiarato è quello di accedere al fondo di 200 milioni di euro che il governo ha stanziato per le periferie urbane. I progetti vanno presentati entro il 30 giugno, quindi bisogna muoversi senza perdere tempo. Il fondo premierà i progetti che punteranno maggiormante sul miglioramento del decoro urbano, sociale e ambientale delle periferie. Potranno essere previste anche ristrutturazioni edilizie ma non sarà quello il cuore della faccenda. Piano è da tempo interessato in maniera particolare al rilancio delle periferie, al punto che devolve regolarmente il proprio stipendio da senatore a vita proprio per questa causa, finanziando giovani architetti impegnati nella progettazione di recupero di periferie urbane.



In questo articolo: