Affitto troppo caro, chiude il Brek di piazza Solferino. Licenziati 38 dipendenti

ristorante-torino-solferino-esternoNiente più self service in piazza Solferino a Torino. Il Brek chiude, soffocato a quanto sembra dall’affitto esoso della palazzina nel pieno entro torinese. I tre piani del ristorante abbasseranno le serrande e l’azienda, la stessa dei supermercati Pam, Panorama e In’s, ha già comunicato ai 38 dipendenti che sabato 28 marzo sarà il loro ultimo giorno di lavoro. Licenziati tutti, dato che il contratto di lavoro del settore turistico-alberghiero non prevede cassa integrazione o ammortizzatori sociali. I sindacati di categoria sono già all’opera per tentare una mediazione con la proprietà che pochi mesi fa ha aperto due nuovi minimarket Pam (uno dall’altro lato della piazza, l’altro in via XX Settembre) e ha annunciato l’inaugurazione di un ipermercato a Collegno a maggio. L’affitto pagato finora per i tre piani di piazza Solferino ammontava a 26mila euro al mese, cifra importante che il gruppo avrebbe voluto tentare di ridurre. Ma ora, con il contratto già scaduto, il rinnovo sarebbe stato addirittura più alto, da qui la decisione di chiudere l’attività. A Torino rimarranno dunque i Brek di piazza Carlo Felice, quello del centro commerciale Le Gru e uno a San Mauro, ma, nell’ottica di un già preventivato piano di “ridimensionamento nazionale” che coinvolgerà altri tre o quattro punti vendita in tutta Italia, non si sa fino a quando.



In questo articolo: