Maltrattava moglie e figli, arrestato a Chivasso

I carabinieri della Stazione di Chivasso hanno arrestato un uomo di 67 anni, abitante a Chivasso, per maltrattamenti in famiglia e alterazione di armi e omessa denuncia di armi. L’uomo, in più occasioni nel corso dell’anno, ha aggredito sia fisicamente sia verbalmente la moglie e i figli.

L’ultimo episodio sabato scorso, alle 14.00, quando l’uomo ha nuovamente litigato, per futili motivi, con il figlio e al culmine della discissione gli ha puntato alla gola un grosso coltello da cucina. La moglie ha chiamato il 112 e i militari sono intervenuti poco dopo e lo hanno arrestato.

I militari hanno ritirato cautelativamente il porto d’armi e le armi e le munizioni in suo possesso, regolarmente denunciati: una doppietta a canne sovrapposte marca shadow calibro 12; una doppietta a canne sovrapposte di marca franchi calibro 12; 7 cartucce cal. 20, 6 cal. 12 a palla unica, 80 cal. 12 a pallini di varie grammature; 3,6 kg circa di polvere da sparo.

I carabinieri hanno sequestrato inoltre, una doppietta a canne sovrapposte di marca Bignotti, calibro 12, regolarmente denunciata, che tuttavia presentava le canne tagliate, e una carabina ad aria compressa marca Zella Mehlis, cal. 4,5 senza matricola e non denunciata.