Per la Giornata Mondiale per la lotta all’HIV e all’AIDS test rapidi HIV a Torino

In occasione della Giornata Mondiale per la lotta all’HIV e all’AIDS, Arcigay Torino e Odv CasArcobaleno, in collaborazione con l’Associazione Culturale e Ricreativa 011 Sauna Club, somministrano i test rapidi HIV. Il test è gratuito e anonimo; i volontari e le volontarie accoglieranno gli utenti interessati e un team di medici specializzati somministrerà il test.

Il test è molto rapido, viene prelevata una goccia di sangue dalla punta di un dito ed esaminata immediatamente. Il risultato è disponibile dopo soli 20 minuti.

La prima data utile per effettuare il test è venerdì 27 novembre presso CasArcobaleno, in via Lanino 3/a. Dalle 19.00 alle 21.00 il personale medico e i volontari di Arcigay Torino e odv CasArcobaleno saranno a disposizione anche per domande e chiarimenti.

Seguiranno altri appuntamenti presso CasArcobaleno, dalle 20.30 alle 22.30 giovedì 10 dicembre, mercoledì 16 dicembre, martedì 22 dicembre e martedì 29 dicembre. Inoltre, presso la Sauna 011 di via Messina 5, sarà possibile effettuare il test dalle 15.30 alle 18.30 di sabato 28 novembre, sabato 12 dicembre e sabato 19 dicembre.

Oggi chi vive con l’HIV può godere di un’aspettativa di vita simile a una persona non infetta da HIV grazie ad un trattamento puntuale e precoce. Lo slogan recita L’unica differenza è saperlo: i benefici di una diagnosi precoce sono ormai assodati, ma spesso poco conosciuti: coloro che ricevono una diagnosi precoce rispondono meglio alle terapie e hanno un recupero immunologico più rapido e solido; la terapia efficace riduce in misura sostanziale e determinante la trasmissione del virus ad altri, e quindi un ritardo terapeutico dovuto ad una diagnosi tardiva è tra i fattori più importanti anche di trasmissione del virus HIV; coloro che ricevono più tardi una diagnosi hanno meno probabilità di rispondere bene alle terapie e più probabilità di complicazioni di salute una gestione tempestiva dell’infezione consente un risparmio per il sistema sanitario, mentre l’accesso tardivo alle cure per l’HIV è in definitiva anche più costoso per il sistema sanitario.

 



In questo articolo: