Aperta al Cottolengo la seconda Porta santa di Torino per il Giubileo

Continua l’impegno in occasione del Giubileo. Poco fa l’arcivescovo di Torino Nosiglia ha aperto la seconda Porta santa della diocesi. E’ quella che dà accesso alla chiesa grande del Cottolengo. «Questa Porta Santa, nella Piccola Casa della Divina Provvidenza, ci ricorda che la misericordia di Dio si manifesta soprattutto nell’accoglienza dei poveri e degli ultimi», ha dichiarato Nosiglia. Alla cerimonia era presenti oltre a mons. Nosiglia e al Padre generale della Piccola Casa, don Lino Piano, i vertici delle principali istituzioni torinesi oltre a poveri, disabili, rifugiati e senza fissa dimora.