Processo pensionato morto a causa di una buca, assolti dipendenti Comune e Smat

“Il fatto non sussiste”. Sono stati assolti i tre dipendenti del Comune e i tre dipendenti della Smat imputati nel procedimento giudiziario apertosi in seguito alla morte del cittadino torinese in via Ormea, nel maggio 2013. I sei erano imputati perché ritenuti responsabili della morte di Ezio Fogli, pensionato di 76 anni. All’epoca l’uomo era inciampato in una buca: i tre dipendenti comunali erano stati chiamati dal procuratore Guariniello perché responsabili della  manutenzione delle strade mentre i dipendenti Smat in quanto avevano  eseguito alcuni lavori in quel tratto.

Tutti e sei sono assolti.

Soddisfazione da parte del Comune: “E’ una sentenza – ha detto il Sindaco Piero Fassino che è stato chiamato come testimone durante il processo – che restituisce serenità a chi lavora ogni giorno nell’interesse dei suoi concittadini e che rende giustizia al tanto lavoro svolto, anche in condizioni difficili dai dirigenti e dai dipendenti dell’Amministrazione Comunale. A tutte le persone coinvolte, oggi più serene, il mio ringraziamento e il mio augurio di serene festività”.



In questo articolo: