Con barba e baffi finti sequestra il direttore e tenta di rapinare ufficio postale a Torino, arrestato

Quando sono arrivati gli agenti della polizia, avvisati dall’allarme silenzioso dato dal direttore delle poste di via Nicola Fabrizi 132,  si è nascosto sotto sotto la scrivania.   L’uomo, Pier Giuseppe Flematti, 61 anni, si era mascherato con barba e baffi finti e, con un coltello, ha costretto il direttore delle poste a farlo entrare, intorno alle 8 del mattino, per derubare l’ufficio postale. Gli agenti della polizia però sono riusciti ad arrestarlo allertati dall’allarme silenzioso.

Quando sono giunti sul posto però non lo hanno trovato subito perché si era nascosto sotto la scrivania e minacciava il direttore: “No no era tutto un falso allarme.  Scusate”, ha detto il direttore strizzando l’occhio agli agenti. Che, capendo la situazione, hanno aspettato i rinforzi e sono riusciti ad arrestare il rapinatore. Che ha confessato anche altri reati:  il giorno prima infatti ha tentato di rapinare una filiale della banca Sella in corso Racconigi.

L’uomo era uscito di prigione l’11 marzo.